Press "Enter" to skip to content

Autori

Mattia Giangaspero
Direttore - Interni-Economica

La vocazione per il giornalismo è dovuta alla mia perenne ricerca della verità  dietro ad ogni  fatto. Sottopongo, anche a me stesso, interrogativi sul mio modo di fare e di agire per capire se, realmente, è giusto il mio approccio ad un argomento. Mi scopro morbosamente attratto dalla politica interna e critico come quest'ultima venga poco e male affrontata dal '' grande'' giornalismo nazionale. In futuro mi rivedo lavorare in questo bellissimo stivale che tutti giudicano ed invidiano.

 

Stefano Grimaldi
VideoMaker
Daniele Cucco
Programmatore
Antonio Cabras
Fumettista
Claudio Rosa
Social Media Manager
Stefano Ortisi
Social Media Manager
Irene Caccia
Social Media Manager
Matteo Castagnoli
La Borsa

Da grande voglio fare il giornalista. Quel giornalismo della “Terza Pagina” di Montale.  Un traguardo che inseguo fin da molto giovane, tra esperienze di collaborazioni con quotidiani locali e presenze in talk televisivi, prima di approdare nel capoluogo lombardo. Tengo il sogno nel cassetto di poter essere un giorno un inviato speciale. Poter così raccontare le più recondite realtà di un mondo che si gira incurante dall’altra parte.

Sofia Valente
La Contro Rassegna

Sono Sofia Valente ho 22 anni e nella piattaforma ‘Il Foro’ mi occupo della contro-rassegna. A nove anni sono partita con mia sorella per la mia prima vacanza studio in Inghilterra.. Curiosa di conoscere altre culture e tradizioni, a 14 anni, senza esitazioni, ho iniziato a frequentare il liceo linguistico, studiando inglese, spagnolo e tedesco. Essendo una divoratrice di libri, la mia materia preferita è stata sempre la letteratura: ero sorpresa e allo stesso tempo incredula nel constatare quanto le parole possano essere talmente forti da influenzare il potenziale lettore. Forse per questo motivo mi sono appassionata alla scrittura giornalistica e ad autori come Oriana Fallaci, Montale e Ungaretti.

Davide Cavalleri
Editorialista

L’amore per il viaggio, l’interesse verso altre culture e la mia curiosità nei confronti delle periferie dell’umano mi hanno portato a vivere per due anni in Bolivia come volontario. Mi sono affiancato con discrezione alle vite umili e dignitose dei minatori e dei campesinos locali. Inseguo con determinazione il sogno di poter scrivere reportage dalle periferie del mondo con il proposito di mantenere accesi - con passione e compassione - i riflettori dell'opinione pubblica sulle vicende umane: su quelle vite che non vengono raccontate e la cui esistenza meriterebbe più attenzione.

 

Vittorio Maccarrone
Esteri

Laurea Specialistica in Relazioni Internazionali all'università di Pavia, tre Erasmus in Grecia, Belgio e Ungheria che arricchiscono il percorso accademico grazie a tirocini in organizzazioni internazionali e non governative. Si occupa prevalentemente di raccontare i fatti internazionali, con particolare attenzione alle dinamiche mediorientali. Talvolta interessato alla politica interna.

Lorenzo Sandrelli
Difesa

Da che ho raggiunto l'età della ragione, ho sempre creduto nella politica seria e non urlata. Detesto le semplificazioni e le banalizzazioni delle questioni complesse, tanto nelle questioni interne quanto nei grandi problemi geopolitici. Per questo motivo, in un certo senso "kantianamente", ritengo un giornalismo serio e critico l'unica strada civile e ragionevole verso una riforma complessiva e radicale del nostro corpo politico, lo Stato Italiano. Malconcio, pieno di falle, ma pur sempre l'unico di cui disponiamo

Nicola Massela
Difesa

Liberale per educazione e per indole, appassionato di storia, geopolitica, innovazione, economia e finanza.  Veronese, Italiano ed Europeo, credo in un concetto di identità inclusivo. Federalista ed autonomista, credo nel decentramento come sistema di governo più efficiente, giusto e democratico.

 

Stefano Francescato
Sviluppo Economico

Per me il giornalismo è una finestra sul mondo, per raccontare e semplificare argomenti che a prima vista sembrano giganteschi e riservati ai professoroni con tre lauree. Da piccolo ho sempre pensato che il mio destino fosse il giornalismo sportivo, poi, con mia grande sorpresa, la vita e il lavoro mi hanno portato ad addentrarmi nel mondo dell'economia e della finanza. E ho scoperto, incredibilmente, che mi piace

Giovanni Domaschio
Pubblica Amministrazione

Dentro di me ho sempre saputo che il giornalismo mi avrebbe reso felice: il mio amore per il linguaggio scritto e parlato e la mia smisurata curiosità ben si sposano con questo mestiere, e il mio sogno è, un domani, poter realmente affermare non solo di sentirmi realizzato, ma anche di star facendo la differenza nel mondo.

 

Stefano Guarrera
Infrastrutture

Ritengo che la scrittura e la comunicazione in generale abbiano un grandissimo potere: avere un ruolo nei pensieri e nelle azioni delle persone. Da questo deriva anche una grande responsabilità. Se aggiungiamo una grande passione per la politica, gli sport, la musica, la natura e l’arte ne viene fuori che sempre grande è stata la mia voglia di comunicare e dire la mia alle persone che mi stanno intorno. Credo che qualsiasi cosa si faccia, sia necessario farlo con passione: le nostre azioni, in questo modo sono migliori. Mi piace aiutare gli altri e stare con le persone cui tengo ma sono anche un tipo solitario che ama spesso riflettere

Martina Abate
Sanità

Sono affascinata dal mondo dell’informazione e mi piace leggere tutte quelle penne delle quali ancora possiamo vantarci. La mia personale interpretazione di giornalismo, vede parola e scrittura come le armi più letali e allo stesso tempo le compagne più leali. Fare informazione al giorno d’oggi è semplice, riuscirci per davvero non è scontato.

 

Serena Curci
Sanità

Immagino il giornalismo come un ponte in grado di collegare gli uni agli altri. Spiegando in maniera semplice ciò che avviene nella politica, nella società, nella cultura, deve rendere comprensibile ciò che ai cittadini appare inafferrabile e, così facendo, rendere questi microcosmi meno sfuggenti. Questo è ciò che cerco di fare ogni settimana per Il Foro: fornire gli strumenti necessari per decriptare un’area inaccessibile come quella della sanità. Il giornalismo può essere accostato a tanti aggettivi, può essere declinato in modi diversi, ma sicuramente NON deve essere statico, deve essere sempre pronto a intercettare l’evoluzione dei propri fruitori

Beatrice Barra
Giustizia - Direttore Podcast

La mia terra d'origine mi ha educata bene in ambito di giustizia e legalità, interessi che ho coltivato nella sperimentazione nazionale "Civitas" e nel progetto di Facebook Usa “Peer to Peer Challenging Extremism” contro gli hate crimes Odio la mafia e la disinformazione e vorrei, nel mio piccolo, dare un contributo per combattere entrambi con il mezzo più potente che possiedo: la mia penna.

Alessandra D'Ippolito
Ambiente

Sono nata sotto il segno del sole siciliano, ma la mia passione per il giornalismo mi ha spinto verso nuovi orizzonti. Amo viaggiare, stupirmi e non stancarmi mai. Divoratrice di libri, Jovanotti-dipendente e cultrice di film e fiction, fin da bambina ho sempre desiderato vivere infinite storie, cercarle e raccontarle.

 

Elisabetta Murina
Turismo

Verità, precisione e narrazione. Queste tre parole riassumono la mia visione del giornalismo.Sono una persona molto curiosa, alla costante ricerca di quello che si nasconde dietro. Precisa e scrupolosa, non lascio mai nulla al caso. Nata e cresciuta tra Milano e la sua periferia, sono appassionata di arte e cultura in ogni loro forma.  Mi piace raccontare storie e far arrivare ma mia visione a quante più persone possibile.

Roberto Altieri
Ambiente

Lettore di saggi di vario tipo e amante della fantascienza posso dirmi sempre alla ricerca di scoprire cose nuove sul mondo e l'universo. Da affiancare al mio lavoro mi piacerebbe mettere le mie competenze a disposizione della comunità attraverso la divulgazione scientifica, per contrastare la disinformazione dilagante che riguarda in particolare l'ambiente.

Emiliano Dal Toso
Beni Culturali

Più di trent’anni trascorsi inseguendo passioni: il cinema, la musica, il calcio, la letteratura. Un modo di essere che si è manifestato in maniera clamorosa durante l’adolescenza: sei anni di liceo classico (cinque più uno), l’amore per I promessi sposi e i libri di Irvine Welsh, la folgorazione per i capolavori di Clint Eastwood e di Martin Scorsese, l’entusiasmo irrefrenabile per la notte di Atene di Pippo Inzaghi e della settima Champions League rossonera

Luca Barenghi
Beni Culturali

Un amore,  per le sette note, al quale si affianca sicuramente quello per la scrittura, specialmente giornalistica, coltivata negli anni “scientifici” del liceo, durante i quali preferivo star dietro alle parole anziché a numeri e formule. 

Claudia Barbieri
Istruzione

La fame di sapere e la passione per Dino Buzzati e Oriana Fallaci mi hanno portato a Milano, dove ho capito che la scrittura e le inchieste saranno la mia ragione di vita. A volte parlo troppo ma non lo ritengo un difetto, piuttosto un pregio per chi non sa nascondere la propria verità. 

Federica Magistro
Istruzione

Appassionata di lingue, come la mamma, e di giornalismo, come il papà, tanto che mi sono laureata in lingue, comunicazione e media all’Università Cattolica di Milano, con la consapevolezza che le lingue straniere fossero il mezzo comunicativo più potente che esista. Mi perdo nello studio di cose nuove, amo guardare serie tv e documentari di ogni genere (meglio se in lingua originale) e scrivere, anche solo per me stessa. Tutto ciò in cui mi cimento lo faccio con passione e dedizione e non mi piace starmene con le mani in mano. Mi definisco ambiziosa, curiosa e riflessiva, a volte anche un po’ troppo. Fin da quando ero bambina ho sempre guardato i giornalisti televisivi con molta ammirazione, immaginandomi, in un futuro, al loro posto.

Irene Zangheratti
Unione Europea

Giornalismo per me è verità, trasparenza e narrazione. Fare giornalismo significa raccontare il mondo e far si che tutti si sentano parte integrante di esso. Forse è per questo che mi sono avvicinata a questo mondo: sentivo un urgente bisogno di fare davvero parte della nostra realtà, di far sì che chiunque potesse conoscerla e comprenderla.

Giacomo Cozzaglio
Unione Europea

Sono molto interessato a tutto quanto avviene nel mondo: dopotutto è impossibile pensare che il nostro paese (che non smetterò mai di amare) sia un'isola al riparo dai venti del globo. Ed è proprio questo che voglio trasmettere perché spesso anche il fatto più lontano può potenzialmente riguardarci da vicino.

Federica Pirola
Week's Pic

Per me la fotografia è il modo che abbiamo per rendere immortale un attimo, che altrimenti verrebbe perso, forse dimenticato. Lo stesso per la scrittura. La carta dura un giorno, ma non le idee stampate sopra.

Lorenzo Cultrera
Podcaster

Ho iniziato a lavorare come cameriere in una pizzeria. Poi, l’impulso di seguire le mie passioni mi ha portato a scrivere per un settimanale sportivo lombardo, il mio primo approccio al mondo del giornalismo. Trascorro il mio tempo libero guardando documentari di ogni genere, viaggiando in moto (il mio amore più grande), e leggendo news sullo sport e sugli esteri. Il mio obiettivo è informare garantendo la massima trasparenza e verità.

Francesco Castagna
Podcaster

Dopo anni di volontariato e di passione per il sociale mi sono dedicato all’attivismo per diverse associazioni, sempre interessato alle realtà più sensibili. Chi mi conosce bene dice di me - e ha ragione- che sono un ragazzo da amare o da odiare. Osservo il mondo circostante con l’occhio di un romanziere che riesce a tirar fuori dalle persone le motivazioni più profonde e non mi fermo mai al primo impatto. Scrivo per una webzine di arte, spettacolo e cultura generale e dopo l’esperienza di un anno dentro una redazione ho capito che questo deve essere il mio mondo.

error: Content is protected !!