Press "Enter" to skip to content

Nuova circolare del ministro Dadone: Smart working obbligatorio per le PA1 min read

Con una circolare appena firmata, il ministro Fabiana Dadone rende noto che lo smart working, ovvero il lavoro da casa, passa “da sperimentazione ad obbligo”. Continuano insomma gli sforzi per contrastare la diffusione del virus Covid-19, e aumentano sempre di più i lavoratori da casa.

Sono ora previste anche multe per i dirigenti che non saranno capaci di adeguare gli uffici ai nuovi standard, una misura che, si spera, spingerà i capi ufficio ad organizzare tempestivamente il nuovo “smart working” da remoto, in un momento storico in cui gli strumenti per coordinarsi a distanza non mancano.

Per far lavorare davvero i dipendenti della PA da remoto, però, occorre ripensare a fondo le procedure interne, in un lavoro che si concilia davvero male con questi tempi d’emergenza e la cui dislocazione rischia di creare ulteriore disagio.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!