Press "Enter" to skip to content

Cloudify NoiPa: il futuro digitale della Pubblica Amministrazione1 min read

Ammodernare e svecchiare la Pubblica Amministrazione, questo è il senso di Cloudify NoiPa. Più nello specifico, questo progetto che il ministro Dadone ha nominato ieri sulla propria pagina Facebook mira ad introdurre il concetto di clouding nella PA.

In un settore nel quale l’età media supera i 50 anni, la sfida di introdurre strumenti informatici innovativi non è indifferente. Il programma, ideato dal MEF con anche l’appoggio dell’Unione Europea, “ha l’obiettivo di realizzare il sistema unico di gestione del personale di tutta la Pubblica Amministrazione Italiana che permetterà di accrescere la quantità e la tipologia dei servizi attualmente messi a disposizione dalla piattaforma”.

L’obiettivo, insomma, è quello di semplificare l’accesso e di incrementare la trasparenza della PA, e di permettere ai cittadini di valutare la performance complessiva delle amministrazioni. Questo, secondo il ministro Dadone, servirà ad “alzare il livello qualitativo dei servizi e avvicinare la macchina dello Stato ai cittadini”.

Il progetto ha due rami paralleli: uno punta alla digitalizzazione della gestione del personale pubblico, l’altro ad uno sviluppo dell’informazione digitale. Il secondo punto, in particolare, si riferisce allo sviluppo dell’agenda AgID per l’Italia digitale.

Interessante è constatare la quantità di progetti in tema di digitalizzazione esistenti. Resta sicuro, però, il fatto che la Pubblica Ammnistrazione Italiana ha moltissima strada da fare in questo campo. C’è da sperare che gli sforzi profusi e la quantità di progetti implementati bastino a risolvere il gap tecnologico.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!