Press "Enter" to skip to content

Conclave PD: Zingaretti fa dietrofront, il ”Partito, unica forza contro le destre”2 min read

Dopo le dichiarazioni shock del segretario PD, Nicola Zingaretti sul voler sciogliere il partito e fondarne uno nuovo, si è tenuto il conclave nell’abbazia di Contigliano che ha permesso di riunire tutti i parlamentari del partito democratico, i quali hanno rilanciato temi ideologici del loro partito in vista di una verifica di governo annunciata dal Premier Giuseppe Conte

“Proporremo al governo un vero e proprio piano strategico per l’Italia: 5 obiettivi politici con misure concrete da adottare”. Così Nicola Zingaretti al seminario tenutosi in abbazia . I capisaldi , illustrati dal leader dei dem, sono stati: rivoluzione verde per tornare a crescere (un Green Deal),  sburocratizzazione a favore di imprese e cittadini, Equity Act per parità salariale uomo-donna ed equilibrio nord-sud. ”Serve un aumento della spesa per l’educazione,  un piano per la salute e l’assistenza per i disabili.

“Il Pd è l’unico grande pilastro e baluardo dal Nord al Sud per ricostruire un progetto credibile di sviluppo del nostro Paese, per sottrarre alle destre l’arroganza che mette nello scontro politico”. Così Nicola Zingaretti nel chiudere il seminario dem.

Un partito aperto nella società, che deve mutare per diventare forza motrice che interpreta il cambiamento, ma soprattutto che debba tenere al centro del progetto la squadra. ”Siamo qui per indicare al Paese una prospettiva nuova, per dare una visione all’Italia, un’alternativa percepibile”.

Verso la fine del suo discorso Zingaretti è voluto tornare verso ciò che il PD aveva fatto fino ad ora ribadendo che non si deve rinnegare nulla, ma spiegando anche che le condizioni attuali, se sono tali, è anche colpa di come si è lavorati. ”Serve una nuova era” di politiche di sostegno, perché “l’aumento delle diseguaglianze mette in pericolo la democrazia”.

Cenno anche al movimento delle Sardine, per Zingaretti non si dovrebbe ne annettere ne includere, ma il capo delle sardine Mattia Sartori, risponde a tono, tralasciando anche qualcosa di nuovo, che forse possa portare ad un decisivo cambio di marcia: ” non è ancora ora di partecipare alla rinascita del PD, ma fa piacere che Zingaretti si sia messo in discussione” Questo quanto detto da Sartori, dopo il conclave tenutosi nel primo pomeriggio di ieri. Per la prima volta dopo le elezioni di marzo 2018, il partito democratico, grazie al suo segretario ha scelto di cambiare strategia, capendo che forse tutti i voti persi non sono stati persi a causa di una mancata strategia di comunicazione made in Lega, ma per uno sbagliato approccio ad una politica attiva del paese che risulta in continuo mutamento.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!